Home / Netflix / Black Mirror: Charlie Brooker parla della quarta stagione

Black Mirror: Charlie Brooker parla della quarta stagione

I primi sei episodi della terza stagione di Black Mirror ci hanno deliziati e lasciati con il solito senso di inquietudine lo scorso autunno, e ora Charlie Brooker sta pensando alla quarta stagione. Ed è un lavoro duro quello di prevedere il futuro, o almeno il creare uno show che preveda un futuro doloroso.

L’intervista a Brooker su Black Mirror

In una recente intervista con Radio Times, il creatore di Black Mirror, Charlie Brooker, ha raccontato a che punto è con la lavorazione della prossima quarta stagione della cupa serie antologica, che immagina cosa accadrebbe se alcuni progressi tecnologici in un prossimo futuro prendessero il sopravvento sul nostro modo di vivere la vita.

black mirrorSicuramente Brooker non vede se stesso come un indovino, però deve costantemente stare attento alle notizie e all’attualità per verificare se qualche avanzamento tecnologico non renda le sue predizioni già superate.

“Stranamente c’era una notizia che ho letto l’altro giorno che mi ha fatto pensare ‘Oh, e questa cosa come si riflette su un episodio che abbiamo già finito di girare? questa cosa risponde alle nostre domande? Non penso lo faccia’”, ha dichiarato il creatore di Black Mirror “Almeno spero di no. Mentre scrivo gli episodi, in realtà, non penso che una di questi possano diventare realtà veramente, ma poi mi sembra che alcuni di loro lo facciano e la cosa è decisamente preoccupante, in generale. Quello che cerco di dire è che, considerando gli episodi della prossima stagione, questi sono tutti abbastanza ‘futuribili’, e quindi non penso che ci possa essere il problema dell’avverarsi. Chiaramente se accadesse invece, possiamo dire che il mondo è veramente f*ttuto. Beh, il mondo è effettivamente f*ttuto, quindi, stiamo a vedere.”

Il resto dell’intervista

Nell’intervista, Brooker, ha anche affrontato il discorso di come la quarta stagione si stia formando, cercando di mantenere le storie “fresche” e di come si sia sentito quando Donald Trump ha vinto le elezioni per la presidenza degli Stati Uniti. Ecco il video dell’intervista:

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *