Home / News / News Cinema / Le Top del Cinema / Cosa andare a vedere il prossimo anno? Ecco i 15 film più attesi del 2018
film più attesi

Cosa andare a vedere il prossimo anno? Ecco i 15 film più attesi del 2018

Qualche dritta sul prossimo anno cinematografico? Di seguito trovate i 15 film più attesi del 2018.

Con le vacanze natalizie e con l’avvicinarsi del nuovo anno è tempo di classifiche, di liste di film da recuperare e di buoni propositi cinematografici per l’anno venturo. Fino alla fine dell’anno vi proporremo dunque una rassegna di film, per permettervi di scegliere al meglio il film più adatto per le feste. Intanto però vi proponiamo una panoramica sui film più attesi, in uscita nelle sale italiane il prossimo anno.

Il 2018 presenta un interessante programma di appuntamenti cinematografici. Non potendo tenere inserire con certezza film  The Party, di cui ancora non si conoscono la data di uscita ma che vi raccomandiamo caldamente, noi di Intrattenimento.eu vi proponiamo la nostra lista dei 15 film più attesi del 2018 che sicuramente avrete modo di vedere nelle sale italiane il prossimo anno.

Leggi anche la nostra recensione di The Party

Seguiranno nei prossimi giorni la nostra selezione dei film del 2017 da recuperare e dei film più belli del 2017.

I 15 film più attesi del 2018

Morto uno Stalin se ne fa un altro di Armando Iannucci

Tratto dal libro di Fabien Nury e Thierry Robin La morte di Stalin, il film racconta gli avvenimenti immediatamente precedenti e successivi alla morte di Stalin, come essa abbia destabilizzato e diviso lo spietato governo al suo seguito e come il potere sia passato nelle mani di Nikita Khrushchev. Una commedia tagliente da non perdere!

Tutti i soldi del mondo di Ridley Scott

All’indomani del rapimento del nipote adolescente John Paul Getty III, il ricchissimo nonno John Paul Getty si rifiuta di pagare i soldi del riscatto. Tratto da una storia vera e oggetto di numerose discussioni in merito alla sostituzione di Kevin Spacey con Christopher Plummer, l’ultimo film di Ridley Scott è al momento candidato ai Golden Globes per diversi premi.

Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh

Una madre decide di farsi giustizia da sola dopo che le indagini sulla morte della figlia non hanno portato all’identificazione del colpevole: per attirare l’attenzione sulla sua tragedia decide di affiggere tre cartelloni pubblicitari che ricordano senza troppi giri di parole il tragico evento. Un film splendido e originale.

Ella & John – The Leisure Seeker di Paolo Virzì

Una coppia di vecchi coniugi decide di partire per un viaggio on the road per le strade Americane, all’avventura, affrontando i rischi che le loro malattie potrebbero comportare, ma con un grande entusiasmo negli animi e tanta dolcezza.

L’ora più buia di Joe Wright

A pochi giorni dal diventare Primo ministro della Gran Bretagna, Winston Churchill deve affrontare una delle sue prove più turbolente e definitive: decidere se negoziare un trattato di pace con la Germania nazista, o proclamare la guerra per difendere gli ideali e la libertà della propria nazione.

The Disaster Artist di James Franco

James Franco racconta la storia di Tommy Wiseau, un misterioso personaggio del cinema contemporaneo, regista, attore, sceneggiatore e produttore di uno dei più brutti film mai realizzati, The Room. Il film di franco racconta in modo esilarante il dietro le quinte della genesi e delle riprese del film.

Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino

Ambientato durante la calda estate del 1988 sullo sfondo della riviera ligure, il romanzo è il racconto struggente del rapporto di amicizia e amore che nasce tra due ragazzi e che li accompagnerà negli anni a venire.

The Post di Steven Spielberg

La pellicola che vede come protagonisti Meryl Streep e Tom Hanks narra la vicenda della pubblicazione dei Pentagon Papers, documenti top secret del dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d’America, prima sul The New York Times e poi sul The Washington Post nel 1971.

Ore 15:17 – Attacco al treno di Clint Eastwood

Il film è basato sull’autobiografia The 15:17 to Paris: The True Story of a Terrorist, a Train, and Three American Heroes di Jeffrey E. Stern, Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos e racconta l’attacco al treno Thalys del 21 agosto 2015

La forma dell’acqua – The Shape of Water di Guillermo del Toro

Elisa, una donna affetta da mutismo, lavora in un laboratorio del governo americano come addetta alle pulizie. Con una sua collega vengono a sapere della presenza di una creatura anfibia tenuta in prigionia per esperimenti scientifici, con cui Elisa instaurerà un rapporto molto stretto.

Il filo nascosto di Paul Thomas Anderson

Nella Londra del dopoguerra, il rinomato stilista Reynolds Woodcock domina la scena della moda britannica assieme a sua sorella Cyril. La vita e la carriera di Reynolds, accuratamente pianificate, vengono tuttavia stravolte quando questo finisce per innamorarsi della giovane e forte Alma

Molly’s Game di  Aaron Sorkin

Molly Bloom è un giovane sciatrice olimpica diventata organizzatrice di un giro di poker clandestino, prima di essere arrestata nel mezzo della notte dall’FBI. Nel giro di giocatori hanno fatto parte nomi celebri di Hollywood, campioni dello sport, importanti uomini d’affari ed infine, senza che ne fosse a conoscenza, la mafia russa. Il suo unico alleato è stato il suo avvocato difensore Charlie Jaffey, che si è reso presto conto che Molly era molto più di quanto la stampa ha fatto credere.

Lady Bird di Greta Gerwig

Il film racconta la storia di una ragazzina americana, del suo rapporto con la famiglia e delle sue nuove amicizie scolastiche, che la porteranno verso gioie e delusioni vissute sempre con un temperamento energico da parte della protagonista Lady Bird, interpretata da Saoirse Ronan.

The Florida Project di Sean Baker

Ambientato in Florida, in una zona degradata tanto vicina a Disneyworld quanto lontana dal suo gioioso e spensierato benessere il film racconta senza pietismi e con una gran dose di allegria la storia di Moonee (Brooklynn Kimberly Prince), una bambina di sei anni sveglia e precoce, della sua piccola banda di amici e di sua madre Halley (Bria Vinaite), appena 22enne. Vivono tutti nel Magic Castle Motel che, nonostante il nome disneyano, è popolato da persone sotto la soglia della povertà. Bobby (Willem Dafoe), il manager del motel, è l’unico adulto che si occupa di Moonee e degli altri con affetto, cercando di tenere le cose a posto.

Stronger di David Gordon Green

Basato sulle memorie di Jeff Bauman, una delle vittime dell’attentato alla maratona di Boston del 2013, il film racconta di come egli sia divenuto simbolo di forza ed eroicità per l’America intera. Bauman, infatti, ha subito l’amputazione di entrambi gli arti inferiori, ma è grazie a lui che le Forze dell’Ordine hanno identificato gli attentatori.

Ai film più attesi del 2018 seguiranno nei prossimi giorni consigli interessanti sui film del 2017, non perdeteveli!

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *